La mia esperienza su conyac.cc

Conyac.ccChe cos’è conyac.cc?

Oggi vorrei parlarvi della mia esperienza lavorativa su conyac.cc. Prima di farlo, però, è meglio rispondere alla domanda più importante: che cos’è conyac.cc? Conyac è un servizio di traduzione crowdsourcing, nato in Giappone e utilizzato in tutto il mondo. Il vantaggio principale consiste nella possibilità di lavorare quando e dove si vuole: l’unica cosa di cui si ha bisogno è un computer con una connessione internet. La procedura per iscriversi è molto semplice, costituita da pochi passi che elenco qui:

  • prima di tutto devi iscriverti nella sezione dei translators;
  • dopodiché puoi scegliere se accedere via Facebook o fare fin dal principio la verifica ID (indispensabile per poter essere pagati);
  • per ultimo, proprio in merito al pagamento, bisogna collegare il proprio account Conyac alla propria mail Paypal.

Quando l’account viene verificato, si può iniziare a lavorare! Basta recarsi nella sezione “find jobs – search project” e cliccare sul progetto per cui ci si vuole candidare.

Non ci sono costi di iscrizione o obblighi particolari.

Come funziona?

Ma adesso andiamo un po’ più nello specifico. Su conyac.cc si può cercare lavoro all’interno del Market oppure nelle sezioni dedicate alle traduzioni Light e Standard. Per quanto riguarda il Market, non è necessario aver passato il Level Test per le lingue selezionate durante l’iscrizione: si analizzano i progetti disponibili e ci si candida per quelli che si vuole. Ovviamente può comunque esserci un processo di selezione: per poter iniziare a lavorare per il progetto di cui vi parlerò, ad esempio, ho dovuto prima sottopormi a un “trial task”, che ho passato e che alla fine mi è stato ugualmente pagato. Per le richieste di traduzione Standard, invece, è necessario fare un test di livello che determinerà se siete idonei o meno a lavorare per questo tipo di traduzioni.

Il progetto

Bene, dopo queste doverose spiegazioni, posso finalmente raccontarvi la mia esperienza in merito ad un progetto del Market a cui ho partecipato. Il progetto consisteva nel creare delle variazioni di frasi in italiano di natura colloquiale: per ogni frase bisognava scriverne altre quattro diverse tra loro e dalla originale, senza però alterare il significato di quest’ultima. Il progetto era suddiviso in tasks e ogni task conteneva 15 frasi, dunque alla fine di ogni task si avevano 60 variazioni in tutto. Lo stesso progetto era presente in diverse lingue; io ho lavorato a quello in lingua italiana e a quello in inglese, ma non c’era un numero massimo di progetti a cui potersi candidare: l’unica condizione posta era quella di passare il task di prova. Dunque, come accennato in precedenza, dopo aver fatto l’apply, sono andata nella pagina dei tasks, ne ho selezionato uno e mi è valso come test di prova. Avendolo passato, ho potuto iniziare a fare tutti i task che volevo.

Ogni task veniva pagato 500 yen giapponesi (circa 4 euro a seconda del cambio); inizialmente ci mettevo circa 30 minuti per completare un task, poi, prendendoci la mano, ce ne impiegavo anche 15. La piattaforma è molto comoda e intuitiva: svolgevo il task direttamente online, la pagina era suddivisa in diverse sezioni che rendeva il tutto molto semplice e immediato.

Il progetto è stato avviato a gennaio ed è stato suddiviso in tre fasi: nella prima, durata tre mesi, abbiamo lavorato ai tasks; nella seconda, i tasks inviati sono stati sottoposti a un processo di revisione da parte dei leader; infine, nell’ultima fase, i tasks sono stati approvati e la ricompensa in denaro è stata accreditata sul mio account Conyac il giorno prestabilito.

Durante tutta la durata del progetto, grazie ad una chat di gruppo, ho potuto scambiare opinioni e chiedere aiuto e consigli agli altri partecipanti su come fare certe variazioni. L’ho trovato molto utile anche per chiarire dubbi riguardo il pagamento e altre funzioni del sito, ma anche per fare due chiacchiere con altri traduttori. Inoltre, i leader si sono mostrati sempre disponibili nel togliere qualsiasi perplessità facendomi sentire davvero “seguita”, una sensazione che mi ha permesso di lavorare in totale serenità. Ad ogni modo, per risolvere qualsiasi altro dubbio, è presente anche una sezione interamente dedicata a questa funzione e denominata “AskConyac” alle cui risposte non provvedono altri utenti del sito, ma direttamente gli amministratori.

Cos’altro potrei aggiungere? Per me è stata un’esperienza molto positiva e interessante, nonché il mio primo vero telelavoro retribuito. Lavorare a questo progetto mi ha permesso di mettermi alla prova e di entrare in un ambiente lavorativo serio e professionale, oltre a mettermi in contatto con altri traduttori provenienti da tutto il mondo!

A mio parere, Conyac risulta adatto tanto a chi, come me, è ancora alle prime armi e desidera fare esperienza, quanto a chi, invece, di esperienza ne ha già accumulata un po’. Concludo dunque lasciandovi il link del sito, così magari potrete farvi un’idea più concreta:

https://conyac.cc

Buona fortuna!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...