Sento la pioggia battere sui vetri delle finestre: vuole entrare.
Vuole invadere il mio spazio, i miei pensieri.
Vuole trascinarmi via con sé.

Dovrei forse aprire e farla entrare? Sarebbe tutto più semplice,
divenire acqua e lasciarsi andare.
Non avere pensieri che affollano la mente,
preoccupazioni che stringono il cuore.

Vivere, semplicemente. Senza uno scopo, senza una direzione.
Esistere. Esserci senza esserci davvero.
Una goccia insieme ad altre gocce,
invisibile agli occhi di tutti.

Potrei essere testimone di un romantico bacio.
Potrei essere un fastidio, un inopportuno contrattempo.
Potrei mescolarmi alle lacrime della gente.

Se fossi pioggia,
batterei sui vetri di qualche finestra.
E pregherei di lasciarmi entrare.

Annunci